Category archives: Osteoporosi come fattore disabilitante

Quando le evidenze solo limitate, il gruppo che ha prodotto la linea guida - Guidelines Development Group GDG - ha basato le raccomandazioni sulla propria esperienza e sulle norme di buona pratica clinica. I livelli di evidenza delle raccomandazioni cliniche sono indicati in corsivo tra parentesi quadre.

Chrome crashes 0xe0000008

Box 2. Strumenti di valutazione del rischio. Come effettuare la valutazione del rischio? Attualmente la linea guida non fornisce indicazioni su quale sia il livello di rischio minimo per iniziare un trattamento. Quando ripetere la valutazione del rischio? Ricalcolare il rischio di frattura se: a. In ogni caso, questo dovrebbe determinare una riduzione delle densitometrie inappropriate.

Login effettuato correttamente. Login Registrati. Articoli Ricerca avanzata Per gli Autori Info. Home Articoli. Best practice.

osteoporosi come fattore disabilitante

Info Autori. Info articolo. Timing medio di somministrazione dei farmaci analgesici dal triage Disponibile a: www. Disponibile a: www. Quali raccomandazioni per la ricerca futura? Provenienza Non commissionato, non sottoposto a peer-review Fonti di finanziamento Nessuna Approvazione comitato etico Non richiesta. IVA Box 1.Le malattie ossee sono condizioni patologiche che colpiscono soprattutto le persone anziane e le donne dalla menopausa in poi.

Lo stesso accade negli uomini con bassi livelli di testosterone. Si possono verificare fratture a polsi, fianchi, costole, colonna vertebrale e a quasi tutte le altre ossa del corpo. Pertanto, i pazienti possono non essere consapevoli della loro osteoporosi fino a quando non subiscono una frattura dolorosa.

Le fratture della colonna vertebrale possono causare un grave dolore che si irradia ai lati del corpo.

osteoporosi come fattore disabilitante

Le ultime due sono condizioni patologiche in cui viene a mancare la cartilagine posta tra le articolazioni del nostro sistema scheletrico.

Questi farmaci potrebbero dare alcuni effetti collaterali, come stanchezza, problemi digestivi e dolori articolari, quindi vanno assunti con attenzione. Il latte e i derivati sono molto ricchi di calcio, quindi una dieta in cui si mangiano formaggi o altri latticini come lo yogurt fa molto bene alle nostre ossa. Anche gli spinaci in linea teorica andrebbero bene in una dieta di questo tipo, ma la presenza al loro interno di acido ossalico sfavorisce un corretto assorbimento del calcio.

Inoltre, non contengono colesterolo, hanno un basso contenuto di grassi e un alto contenuto di proteine. Sono davvero pochi gli alimenti che la contengono, tra questi ci sono:.

In ogni caso, la prevenzione rimane la cura migliore. Sei un professionista sanitario? Accedi Registrati. Prenota un videoconsulto. Osteopenia: come agire prima che si trasformi in osteoporosi. Angelica Sandrini Studentessa di Biotecnologie in Salute. Apparato muscolo-scheletrico Ortopedia e traumatologia.

Psvitamins.ru

Mostra commenti. Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto. Candidosi orale, addio! Ecco i risultati di un nuovo studio. Autunno, tempo di pidocchi: che fare?

osteoporosi come fattore disabilitante

Notizie di salute.Ma, mentre i nutrienti calcio e vitamina D hanno ricevuto la massima attenzione, ci sono prove crescenti che gli alimenti integrali e altri micronutrienti hanno ruoli da svolgere nella prevenzione dell' osteoporosi primaria e potenzialmente secondaria.

Le proteine sono macronutrienti essenziali per un guadagno ottimale della massa ossea durante l'infanzia e l'adolescenza. Sono anche responsabili della conservazione della massa ossea durante l' invecchiamento.

La mancanza di proteine sottrae molta forza, il che aumenta il rischio di cadute e contribuisce a uno scarso recupero nei pazienti che hanno subito una frattura. Le fonti di zinco includono carne rossa magra, pollame, cereali integrali e legumi. Macro e micro nutrienti nell'osteoporosi Le proteine sono macronutrienti essenziali per un guadagno ottimale della massa ossea durante l'infanzia e l'adolescenza.

Ti potrebbe interessare anche Salute Benessere. Degli occhiali barriera per difendersi dal PC Le luci a spettro blu dei dispositivi elettronici sono particolarmente nocive per la vista Salute Benessere. De Agostini ModelSpace Catturalitutti.Basti pensare che ogni trenta secondi in Europa una persona con osteoporosi subisce la frattura di un arto o di una vertebra.

Si consiglia di abolire il fumoche ha un effetto negativo sulla massa ossea. Ad esempio:. Possono sembrare piccole porzioni, ma non bisogna dimenticare che le proteine sono contenute anche negli alimenti di origine vegetale soprattutto nei legumi. Questa carenza predispone molte persone all'osteoporosi soprattutto le donne in periodo post menopausale.

Per prevenire l'osteoporosi una buona percentuale del calcio assunto con la dieta dovrebbe derivare anche da alimenti vegetali: ricchi ne sono il sesamole noci, le mandorle, i cavoli ed i legumi. La cute sintetizza vitamina D sfruttando l'azione dei raggi ultravioletti B.

Grazie al calore che questi raggi producono, negli strati profondi della pelle si verifica la conversione del deidrocolesterolo precursore in vitamina D. Altri organi come il fegato e il rene sono importanti nel metabolismo del calciferolo, in quanto favoriscono la sua metabolizzazione e attivazione. Esempio di una dieta per l'osteoporosi. Fattori di rischio e descrizione della dieta per l'osteoporosi. Esempio per una donna in menopausa precoce con terapia ormonale.

La prevenzione dell'osteoporosi riguarda un insieme di suggerimenti inerenti le abitudini e lo stile di vita della popolazione generale; si tratta di opportuni accorgimenti utili alla TUTELA della salute nei confronti di una patologia fortemente invalidante.

In parole povere, la prevenzione Seguici su. Ultima modifica Riccardo Borgacci. Dieta per la Polimialgia Reumatica Vedi altri articoli tag Polimialgia reumatica - Alimentazione ed osteoporosi.

Osteoporosi: la diagnosi e i fattori di rischio

Calcio e osteoporosi Vedi altri articoli tag Alimentazione ed osteoporosi - Calcio e salute delle ossa - Osteoporosi - Dieta in menopausa. Esempio dieta per l'Osteoporosi Esempio di una dieta per l'osteoporosi.

osteoporosi come fattore disabilitante

Prevenire l'Osteoporosi La prevenzione dell'osteoporosi riguarda un insieme di suggerimenti inerenti le abitudini e lo stile di vita della popolazione generale; si tratta di opportuni accorgimenti utili alla TUTELA della salute nei confronti di una patologia fortemente invalidante.

Leggi Farmaco e Cura. Apporto nutrizionale proteinecalciofosforo, vitamina D.

SPECIALE osteoporosi. Moc, fattori rischio, prevenzione e cibi, Kiva in fratture

Latte: Almeno due bicchieri al giorno anche scremato. Alimenti ricchi di Sale: Una dieta troppo ricca di sodio aumenta la perdita di calcio con le urine. Formaggi: I formaggi freschi ricotta, fiocchi di latte ecc.

Eccesso di Proteine Una dieta troppo ricca di proteine aumenta la perdita di calcio con le urine. Va comunque precisato che in diversi studi le diete iperproteiche hanno dimostrato di aumentare l'assorbimento intestinale di calcio, compensando le aumentate perdite urinarie del minerale; inoltre, una dieta molto ricca di proteine sembra favorire la sintesi di ormoni con effetto anabolico sull'osso come l' IGF-1riducendo la sintesi di paratormone ; allo stato attuale, quindi, le diete iperproteiche NON sono considerate dannose per la salute delle ossa.

Una dieta povera di proteineper contro, potrebbe rappresentare un fattore di rischio per l'osteoporosi.

Headcount growth calculation

Yogurt: Esistono in commercio prodotti " fortificati " ad elevato contenuto in calcio; lo yogurt tradizionale ha comunque un contenuto di calcio analogo a quello del latte. Cibi integrali : Un elevato consumo di cibi integrali e di integratori a base di crusca diminuisce l'assorbimento intestinale di calcio.

NOTA : Se il calcio viene assunto durante i pasti il suo assorbimento risulta migliore rispetto all'assunzione a stomaco vuoto.Le fratture possono verificarsi esercitando poca o nessuna forza e in seguito a una banale caduta.

Le ossa contengono mineralifra i quali calcio e fosforo, che le rendono resistenti e compatte. La vitamina D viene assorbita attraverso i cibi e prodotta dalla cute grazie alla luce solare vedere Vitamina D. Le ossa, per adattarsi alle svariate sollecitazioni cui sono sottoposte, vengono continuamente demolite e riformate.

In questo processo, piccole regioni di tessuto osseo vengono continuamente rimosse e quindi sostituite da nuovo tessuto osseo. Nei giovani, le ossa crescono in larghezza e lunghezza con la crescita corporea. Negli Stati Uniti, circa 8 milioni di donne e 2 milioni di uomini sono affetti da osteoporosi. Esistono due tipi principali di osteoporosi:. La maggior parte dei casi si manifesta nelle donne in periodo post-menopausa e negli uomini anziani. Per motivi sconosciuti, diminuisce anche la produzione ossea.

Questi fattori di rischio sono importanti anche negli uomini. Alcuni farmaci che possono provocare osteoporosi secondaria sono, per esempio, il progesteronei corticosteroidi, gli ormoni tiroidei, alcuni farmaci chemioterapici e i farmaci anticonvulsivanti. Alcuni soggetti non sviluppano mai i sintomi. Le ossa della colonna vertebre sono particolarmente a rischio di fratture da osteoporosi. Queste fratture si verificano solitamente nella parte centrale o bassa della schiena.

Le fratture vertebrali da compressione fratture delle vertebre spinali possono presentarsi nei soggetti affetti da qualsiasi tipo di osteoporosi. Le vertebre indebolite possono collassare spontaneamente o dopo un trauma modesto. La maggior parte di queste fratture vertebrali da compressione non causa dolore.

Le fratture del polso si verificano spesso, in particolare nelle donne con osteoporosi postmenopausale. Alcuni riscontri radiografici possono indicare osteoporosi, tuttavia la diagnosi viene confermata mediante la densitometria ossea.

Tuttavia, i risultati dei test di screening rapidi devono essere confermati mediante una DEXA convenzionale. I soggetti che soffrono di osteopenia presentano anche un maggior rischio di fratture.

Osteoporosi

Possono essere effettuati esami del sangue per misurare i livelli di calcio, vitamina D e ormoni.Possiamo distinguere in: osteoporosi primaria suddivisa in:. Anche il fumo rappresenta un importante fattore di rischio come anche un eccessivo dosaggio nella terapia con levotiroxina nelle patologie della tiroide. La diagnosi si basa sulla storia del paziente e sull'esame obiettivo alla ricerca di punti dolorosi, sulla mineralometria ossea lombare e femorale, sulle indagini radiologiche e sulle analisi del sangue.

Carenza vitamina D Un argomento difficile da affrontare, sia in famiglia che con il medico Menopausa: informazione e prevenzione Un argomento difficile da affrontare, sia in famiglia che con il medico Diabetologia-Malattie del Ricambio Sei diabetico? Tutte le foto, video o testi ottenuti da internet, che violano i diritti d'autore o altri diritti esclusivi di terzi verrano rimosse.

68k output

Toggle navigation. Osteoporosi Home Endocrinologia Paratiroidi Osteoporosi. Osteoporosi Osteoporosi osteoporosi primaria osteoporosi secondaria iperparatiroidismo ipercalciuria idiopatica postmenopausale senile sarcoidosi celiachia.

Ultimi News.Si stima che in Italia siano affetti da questa patologia 1 donna su 3 oltre i 50 anni circa 5.

Osteoporosi: diagnosi, cause e fattori di rischio

Tra i numerosi farmaci in grado di ridurre la resistenza scheletrica, importante ricordare i glucocorticoidi, le terapie immunosoppressive e le terapie ormonali di deprivazione estrogenica ed androgenica. Le aree generalmente valutate sono la colonna lombare ed il femore prossimale. Nei soggetti giovani, la diagnosi di osteoporosi si basa sul riscontro di un valore di Z-score uguale o inferiore a Nei pazienti con diagnosi densitometrica di osteoporosi o in quelli con sospetta osteoporosi secondaria, va eseguita anche una radiografia della colonna vertebrale che consente di diagnosticare precocemente le fratture vertebrali.

Infine, semplici esami su sangue ed urine consentono di studiare il metabolismo calcio-fosforo e di escludere o confermare il sospetto clinico di forme secondarie di osteoporosi. La maggior parte del nostro fabbisogno giornaliero della vitamina D deriva dalla sintesi cutanea di colecalciferolo da parte di un sistema enzimatico regolato dai raggi ultravioletti.

Osteopenia: come agire prima che si trasformi in osteoporosi

La maggior parte dei farmaci a disposizione bisfosfonati, denosumab, SERM agiscono inibendo la funzione degli osteoclasti e quindi il riassorbimento osseo. Tutti questi farmaci hanno dimostrato una efficacia rilevante nel migliorare i valori densitometrici e soprattutto nel ridurre il rischio di fratture.

A tale scopo sono attivi ambulatori di Endocrinologia dedicati alla valutazione dei pazienti con osteoporosi primitiva e secondaria. Come ti possiamo aiutare? Quali sono i sintomi dell'osteoporosi?


thoughts on “Osteoporosi come fattore disabilitante

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *